Registrazione|Login
 
Link
Riduci
Contattaci
Ingrandisci
          
 
Privacy
Gli scopi
Riduci

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’Associazione Culturale G.ECO.S. «Geografia Ecosostenibilità Sviluppo» – costituita senza scopo di lucro nel 1999 a Lecce e iscritta all’albo comunale –, si propone la progettazione e realizzazione di un’ampia gamma di iniziative culturali di approfondimento scientifico puntando su tematiche relative ai settori del terziario, secondario e, soprattutto, primario” (art. 2 dello Statuto). Altresì, consente di partecipare, con escursioni e viaggi di studio, a molteplici attività scientifico-culturali, incentrate su tematiche geo-economico-sociali, di conoscere un “mondo” di tesori spirituali, di salvaguardare, valorizzare e promuovere non solo le identità paesaggistico-naturali e storico-architettoniche, ma anche le peculiarità enogastronomiche e le espressioni dei “saperi” locali (usi, costumi e generi di vita), fra cui, in particolare, quelli salentini e pugliesi. Questi ultimi sono spesso confrontati con realtà spaziali vicine e lontane, non solo nell’ottica dell’interculturalità, cooperazione fra i popoli e coesistenza pacifica, ma altresì delle implicazioni socioeconomiche e propositive emerse nell’ultimo quindicennio, orientate alla difesa del patrimonio paesaggistico e monumentale, accesso alle risorse di base, garanzia dei mezzi di sussistenza alle popolazioni più povere del mondo, lotta all’inquinamento acustico ed atmosferico, salvaguardia dell’ambiente, sviluppo sostenibile ed equità sociale.

 

In tal modo, il viaggio, inteso come mezzo di conoscenza e di scambio, travalica il modello tradizionale di offerta e domanda per favorire, invece, in armonia con la teoria del Turismo Regionale Integrato (T.R.I.), uno sviluppo economico legato ai principi di sostenibilità ambientale e competitività, agli equilibri ecologici, all’integrazione fra zone interne e costiere, al recupero del patrimonio architettonico rurale e delle attività agricole, nonché all’operosa partecipazione delle comunità nella costruzione di un futuro solidale ed ecocompatibile. Le risorse paesaggistiche e le varietà culturali, inserite nell’ottica di un approccio interdisciplinare, indispensabile alla conoscenza dei luoghi, consentono di interpretare le vocazioni territoriali e le dinamiche locali di sviluppo, allo scopo di evidenziare e di valorizzare il potenziale itinerario attrattivo e turistico dalla scala locale a quella sovranazionale.

 

Lo spirito che anima le finalità della G.ECO.S., infine, è quello di viaggiare con gli “occhi aperti”, la costante curiosità e interesse, la passione di vedere, capire e descrivere le specificità territoriali, intese come componenti del poliedrico insieme-mondo, dove interagiscono armonicamente molteplici elementi (dai biotici agli abiotici, dagli statici ai dinamici, dai materiali agli immateriali). Per questo motivo nel link “Escursioni e Viaggi” una cura particolare è riservata al documento fotografico, in quanto offre sia informazioni che senz’altro esaltano le incomparabili bellezze paesaggistiche e completano le articolate realtà economiche ed umane (destinate, in caso contrario, a non essere conosciute), sia l’opportunità di attivare, con la riproduzione dei beni architettonici e paesaggistici il desiderio di accedere alle identità di un territorio, nonché di stimolare la conoscenza delle stratificazioni storiche locali.

 

L’attività dell’Associazione – presieduta da Adele Quaranta, già Ricercatrice di Geografia economico-politica presso la Facoltà di Lingue e Letterature Straniere dell’Università del Salento –, è assicurata prevalentemente da prestazioni personali, volontarie e gratuite degli associati, mentre le escursioni ed i viaggi-studio sono sempre organizzati con cura e competenza scientifica (supportati anche da una documentazione carto-fotografica) nell’ottica del metodo d’indagine della ricerca geografica – onde acquisire una visione sistemica delle complessità storico-geografiche e architettonico-paesaggistiche –, nella convinzione che la “geografia” non è solo scienza dei luoghi, ma degli uomini e che nessun intervento di carattere operativo può essere intrapreso senza una preventiva lettura e analisi dell’organizzazione del territorio e delle vicende dell’habitat.

 

 

 

 

 

Per partecipare alle attività, i soci sono tenuti a versare un contributo annuale di 20,00 €. La quota associativa consente, alla presidenza, una parziale copertura delle spese organizzativo-gestionali, quali telefono, fotocopie (a colori e in bianco e nero), realizzazione e aggiornamenti del sito, attività di ricerca e di raccolta del materiale documentario, rapporti con agenzie di viaggio, ditte di pullman, enti locali, studiosi e ricercatori delle aree da visitare, ecc.

 

 

    Stampa